Il Signore è il mio pastore

Sto mettendo a posto casa. E’ molto faticoso perché c’è tanta roba da buttare; ci son cose da guardare in faccia prima di decidere che è arrivato il momento di separarsi. Avrei tanto da raccontarvi e lo farò, ma non adesso. Sono sfinita. Sento che le parti migliori di me si stanno consumando. Devo fermareContinua a leggere “Il Signore è il mio pastore”

TORNO A CASA

Vorrei tanto scrivere tutti i giorni, avere la calma,il tempo, lo spazio, il permesso da me stessa, per scrivere, scrivere, scrivere. Periodicamente, però, mi perdo in certi doveri, che non son più neanche sicura siano così doverosi. Le cose sono andate così. Ci sono motivi antichi, torti incorreggibili, conseguenze di incidenti passati. Per quanto miContinua a leggere “TORNO A CASA”

TORNO SUBITO

Vi avevo lasciati orfani, lo so, ma mi farò perdonare nei prossimi giorni. Sto lavorando ai progetti, alla sopravvivenza, ai sogni, alla felicità, alla paghetta quotidiana, alle stelle e alle stalle. Sto lavorando. Non mi ferma neanche l’Esercito,non mi! Questa è Roberta Guerrera, in versione docente, assieme a Flora (la cana di Floppartista), che, perContinua a leggere “TORNO SUBITO”

DI VENERE E DI MARTE NON SI SPOSA E NON SI PARTE

Di sposarmi non avevo alcuna intenzione, anche perché sarebbe piuttosto complesso convolare a giuste o ingiuste nozze senza un promesso sposo. Di partire nemmeno avevo intenzione, anche se io, per buon augurio, tengo la valigia sempre pronta, sia quella mia che quella di Cana. Se potessi partire e rimanere ‘partita’ per sempre, giuro, lo farei. IlContinua a leggere “DI VENERE E DI MARTE NON SI SPOSA E NON SI PARTE”

LE COSE BELLISSIME CHE MI SONO ACCADUTE OGGI

Tanto per cominciare, quando stamattina mi son svegliata per la prima volta per spegnere la prima sveglia (ore 6.40) e ingurgitare il ribes nigrum (disperato tentativo di arginare la mia allergia alla mimosa), la cana era stupendamente sdraiata sul suo materasso in memory foam, sito sul lato destro del mio comodissimo letto (mio mio mioContinua a leggere “LE COSE BELLISSIME CHE MI SONO ACCADUTE OGGI”

IL MESTIERE DEI CAPPOTTI

L’ altra mattina ero nello spogliatoio della palestra a cercare di riprendere i sensi dopo un allenamento folle di crossfit. Ero zuppa di sudore, ansimavo iperventilavo e ipoventilavo contemporaneamente, mi doleva ogni parte del corpo e non avevo la forza di muovere un muscolo. Me ne stavo immobile, seduta sulla panca di mattonelle grigie,  eContinua a leggere “IL MESTIERE DEI CAPPOTTI”

ADORATA BABELE

E cantavo, passeggiando per il mercato di Porta Portese e ascoltavo, osservavo.  -Bubba scinn a basc…Bubba taggio ditt scinn abbasc…Bubbaaaaaaaa…- E facevo i miei soliti pensieri, quelli che mi fanno annegare in oceani di solitudine. Siamo a Roma, in zona Piazzale della Radio, al mercato di Porta Portese, e qualcuno sta gridando, in un dialettoContinua a leggere “ADORATA BABELE”