Floppartista, l’idiota

Di solito parto dal titolo. So sempre come si chiamerà il bambino che sto per partorire. I miei parti sono lunghi, meditati, quasi fermentati, direi. Il post cova sotto la cenere della mia vita caotica e la prima cosa che vien fuori è un titolo. Oggi no. Non si può dare un titolo a tantoContinua a leggere “Floppartista, l’idiota”