Anno nuovo

Questo blog, questo bambino ormai cresciuto, è un pezzo di me schiaffato sul web, una specie di capsula del tempo che parlerà di me ai posteri e alla futura me stessa. È un esserino che amo, con fatica. Philip Roth diceva che scrivere stanca, sfianca. E aveva ragione. Tocca scavare nel presente, nel passato, vangare le emozioni: è una fatica enorme. In più, questo bimbo rappresenta tutta la vita con la cana, una vita finita, perduta, divenuta romanzo. Nostalgia!

Negli anni si sono stratificati ricordi, esperienze, panorami, amici perduti e amici trovati. Un minestrone di vita che se ne sta qui a ricordarmi l’impermanenza e questa i m p e r m a n e n z a…un pó mi secca. Soprattutto quando mi porta via gli esseri amati. Ma adesso ricomincio da noi. Perché finché ci son carte voglio giocare la partita. Ricomincio ora che un bel pó di guai li ho sistemati e sono stanchissima e desiderosa di recuperare quello che amo fare, fra un dovere e un dovere assolutamente. E mettiamocelo un volere e un piacere!

Ricomincio da una pagina di diario scritta a penna su un quaderno nuovo, regalatomi da mia sorella lo scorso Natale. Era il 10.1.2022 e scrivevo questa piccola lettera a mia figlia: “Amore mio, sogno divenuto realtà, mia piccola creatura magica, mamma apre questo quaderno bianco con tanta paura. Ma mamma non l’ha mai data vinta alla paura, neanche quando minacciava di portarti via da me. Amore mio, ti ho data alla luce perché tu fossi padrona del mondo e lo sei. Ti darò tutto ciò che ti serve per abbandonarmi non appena arriverà il momento. Sarò sempre, sempre, sempre ferma, cosicché tu sappia dove trovarmi in ogni istante. Innaffierò la tua gioia, la tua fiducia, la pace. Amore mio, stiamo vivendo un’epoca buia e ci tocca illuminarla con tutta la forza che abbiamo. Perciò ti chiedo scusa per tutte le volte in cui ho ceduto alla rabbia, alla stanchezza, allo sconforto. Ti prometto che combatterò per essere sempre più forte, sempre più calma; ricomincerò a respirare a pieni polmoni, te lo prometto. Ascolto Youkali. È lì che andremo, piccola mia. Te lo prometto. Noi costruiremo Youkali e la abiteremo. Io ti ho custodita.”

E finisce così, con questo ‘Io ti ho custodita’ che mi sembra perfetto, meraviglioso. A maggior ragione perché rimane sospeso. Io mi sono fatta casa per lei. È stato ed è meraviglioso, apocalittico, meravigliosamente apocalittico. A Youkali ci siamo. Perché che altro ci serve? Facciamo come ci pare e ce la caviamo tra qualunque onda.

Pubblicato da Floppartista

Roberta Guerrera is an actress and multidisciplinary artist born in Italy. She is graduated in theatre and cinema. Since having finished a BA in Theatre and Drama at La Sapienza University in Rome she has branched into experimental and socially inclusive theatre and has studied and performed with artists from England, Czech Rep, Spain, Russia, Argentina, Denmark, Germany, Egypt, Australia and Italy. She has performed with touring companies and also with her own groups such as OffProjectTheatre and Off Theatre. She has been featured in many stage productions, plays, movies and dance perfomances. She has been leading workshops in theatre and drama, has worked in many theatre integrated courses for ‘Italian Federation of Social Theatre’ and collaborates with Teatro Patologico. Artistic director in many children theatre festivals she has worked on plays and workshops exclusively directed to young people. She is also a playwright, screenwriter, a contributor to magazines and journals and a novelist. Her plays have been staged in various contemporary art festivals in Italy. She is currently working as actress in Italian theatre and cinema productions and as theatre and drama teacher with schools and art factories in Lazio (Italy). She also works in contact-tango, physical theatre and contact-improvisation, creating and participating in performances. She's obsessed with stories: telling, listening to, eating, acting, inventing them. It's everything about stories!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: