Meditazione della mattina

buddahselaride
Quando medito ho la stessa faccia, ma con un ghigno in più per colpa della cana che mi fa ridere

Sto aspettando il mio turno nello studio della dottoressa: ottima occasione per scrivere, no? Attorno a me c’é una sorta di circo di persone e suoni. Dalla sua regale postazione la segretaria prescrive farmaci e fa diagnosi. Tra un consulto telefonico e la stampa di una ricetta, canticchia il Bolero aggiungendo alla musica un testo piuttosto originale: “amo gapito…ooo… ma ke stai a ddí íí?” Bah! Si, si, lei esercita il segretariato medico, che, da queste parti, è una branca (o branchia?😂) della medicina. Nella sua filosofia medica, il veganesimo è una grave malattia che affligge gli sprovveduti… o le sprovvedute come me. La gente entra, la gente esce e la segretaria prescrive antibiotici per il mal di gola. L’antibiotico è la sua maggior risorsa. “E certo che te fa bene: è antibbbbbbbbiotico!”. Si, avete capito bene. Io mi vergogno di dire che ho bisogno di un bicchiere d’acqua per ingerire i miei fermenti. Ho paura che si scagli contro di me perché non assumo farmaci, che mi assalga con una fiala di Oki, che mi spari con un fucile ad Augmentin. No, no, rimando l’assunzione. Anche perché se li prendo adesso dovrò aspettare due ore per il pranzo e io già ci ho faaaameeeee. Mi sembro Cana.

Torniamo a noi. Se le industrie farmaceutiche mi scoprissero e mi mandassero uno dei loro emissari? Quelli che mi fanno più paura sono coloro che attaccano a urlare:”Poi, quando vi viene il tumore, non vi fate la chemio e vi volete curare con il limone…li conosco quelli come voi!”. Se li incontrate, non abbiate paura: basta sorridere e rassicurarli sul fatto che non appena vi sarà diagnosticato un tumore, invocherete la chemio, anzi, la pretenderete in dosi massive. Con quelli che urlano che i vostri figli non vaccinati finiranno per uccidere i loro figli con lo scudo cosmico delle 1000 vaccinazioni, basta sorridere e dichiarare: “Io, purtroppo, non ho figli.Mi sarebbe tanto piaciuto vaccinarli anche per la sbrubbola verde! (Non siate sciocchi, non strizzate gli occhi e spremete le meningi. La sbrubbola verde non esiste, semmai c’è quella rosa, ma è quasi totalmente debellata)”. Mai contrapporsi frontalmente alle altrui certezze granitiche: è pericoloso per la salute. Danni tipici di questo genere di contrapposizioni sono le fratture del cuore e le distorsioni dell”anima, per non parlare delle infiammazioni croniche della speranza e delle ipotrofie della gioia. Nooooo: lasciate perdere. Siate felici.Uccidete le lattughe alla faccia loro. Insensibili che non siete altro non.

Noi, stamattina, abbiamo cominciato all’insegna dell’allegria, io e Cana. Stavo sul cuscino arancione, a gambe incrociate, gli occhi chiusi, le mani serenamente raccolte in grembo, la voce che mi guidava e una palla di pura energia verde smeraldo piantata al centro delle petto e…

lei, la cana, il genio dei fumetti, la sacerdotessa del buonumore, la regina dell’amore e della vita Zen…lei comincia a leccarmi i piedi. Io, bacchettona, rido, ma resisto. Continua. La voce mi guida il respiro, ma rido. Rimango concentratissima e lei si arrende. Sento i passetti che vanno verso il corridoio.

È fatta, penso io, illusa, e mi risprofondo nella goduria della palla di luce che mi guiderà verso mete altissime e una vita perfettamente felice. Andrà tutto benissimo. E sento i passetti di avvicinamento. Mi infila la lingua nel centro della mano e comincia a leccarmi con perizia e determinazione. Cambio posizione delle mani. Raddoppia la dose e, se possibile, anche la superficie della lingua. Non può sopportare che qualcosa, qualunque cosa, sia in grado di distogliermi da lei. Ecco! Questi sono i danni dell’Ego! Poi ce la faccio, con una finta indifferenza, a farla arrendere definitivamente e la palla di luce verde smeraldo sembra splendere come mai aveva fatto prima. Sarà l’amore che provo, sarà che son matta, sarà la lattuga, che ne so.

Alla fine sono entrata nello studio della dottoressa e, mentre la aspettavo in compagnia della mia sfera magica, ho letto il giuramento di Ippocrate appeso alla parete e mi sono illuminata…ancora di più. Sembravo la sede centrale dell’Enel. Ma questa è un’altra storia. Che la luce vi perseguiti, belli miei!

2 pensieri riguardo “Meditazione della mattina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.